Piccoli segreti per prendersi cura delle proprie scarpe

Riuscire ad acquistare una scarpa elegante e ben fatta con consapevolezza è sicuramente un traguardo, ma prendersi cura della stessa è il passo successivo fondamentale.

Per agire in questa direzione servono due requisiti; conoscenza e qualche trucchetto sulla manutenzione.

Ecco la nostra guida con le basi per prendersi cura e mantenere al meglio le proprie scarpe:

La Patina

Per patina si intende l’insieme di colori, toni, pieghe d’uso e imperfezioni che derivano dalla cura e dall’utilizzo nel lungo periodo della scarpa. L’obiettivo di una buona manutenzione della scarpa è proprio quello di ottenere una patina più soddisfacente possibile.

Piccoli trucchi per ottenere una patina perfetta:

Scarpe Marroni, inclusi i chiari e il cordovano: lucidare delicatamente ma con una buona frequenza soffermandosi nei punti di maggiore usura come la punta e le grinze sui lati; usare il lucidante leggermente più chiaro del colore originale in quanto la pelle si scurirà naturalmente con il tempo.

Scarpe Nere: devono essere lucidate molto bene fino a riflettere la luce.

accessori-cura-della-scarpa-firenze

Le Spazzole

Per l’applicazione della crema ci sono apposite spazzole, ma può essere anche utilizzato un panno in tessuto che ha il pregio di distribuire il prodotto in modo più uniforme.
Le spazzole da lucidatura invece, è generalmente più larga e realizzata in crini di cavallo e serve per lustrare la crema una volta asciutta.

I Lucidi

Cera, crema balsamo per pelli, sapone per sella: tutti questi prodotti hanno il compito di nutrire la pelle ma solo un lucido a base di cera ha la capacità di donare alla scarpa una finitura lucida e una patina perfetta.

Lucidatura standard

Applica il lucido con un panno o una scarpa; lascia asciugare per un paio di minuti; spazzola fino ad ottenere la brillantezza richiesta. Se vuoi una lucidatura ancora migliore applica un altro leggero strato, spruzza con acqua e passa un panno morbido, o con una calza di nylon da donna.
Quanto spesso vanno lucidate le scarpe? Di media ogni sette giorni di effettivo utilizzo.

Lucidatura a specchio

Anche detta bulling, la lucidatura a specchio è maggiormente utilizzata per le scarpe nere.
La prima volta richiede circa due ore di lavoro e tanto olio di gomito ma il risultato è sorprendente: più i pori, le rughe e i graffi sono riempiti e la superficie levigata e liscia e più questa rifletterà alla perfezione la luce.

Pelle scamosciata

Per mantenere la bellezza originaria di questa tipologia di pellame, la scarpa va spazzolata e mai lucidata. Senza una regolare spazzolatura infatti la superficie rischia di perdere il suo effetto scamosciato e a diventare liscia.
Per effettuare questa operazione esiste un apposito spazzolino, con setole in plastica, molto più duro di quelli usati per la lucidatura. Le parti più critiche come la punta possono essere pulite con una sorta di cancellino di pietra pomice.

I prodotti che raccomandiamo per la cura delle scarpe:

Turms
Nella nostra boutique troverai shampoo e la spazzola specifiche per le scarpe in nabuk e il guanto di cotone lustrascarpe; prodotti di punta del brand italiano specializzato nei migliori accessori artigianali per la cura della pelle.

Allen Edmonds
Nella fase di lucidatura il famoso prodotto Heel and Sole Edge Dressing del del brand americano nato nel 1922 farà la differenza permettendo di rifinire anche il dettaglio del tacco.

Tendiscarpa Eredi Chiarini
Realizzato in legno di cedro, il tendiscarpe da noi proposto è perfetto per mantenere in forma la scarpa e assorbirne l’umidità.

marco_boniPiccoli segreti per prendersi cura delle proprie scarpe

LEAVE YOUR COMMENT