Lino: arrivata l’estate è tempo di indossarlo

linen trousers with stripes pattern and sunglusses

Abito di lino, giacca e pantaloni di lino, camicia di lino: questi sono i capi giusti da indossare per combattere il caldo senza perdere l’eleganza.

Diversamente da quanto si possa pensare, infatti, il lino non solo è un tessuto che, per sua natura, aiuta a contrastare le alte temperature di questa stagione ma, mescolato ad altre fibre, regala anche una allure alla Gatsby. Vediamo perché preferirlo in estate e in quali occasioni indossarlo.

Perché il lino è uno dei tessuti principe per l’estate?

Il lino assorbe velocemente l’umidità ed ha un’elevata traspirabilità; si adatta al corpo senza costringerlo; è per lo più anallergico e molto resistente.

Questi sono cinque principali motivi per cui sceglierlo d’estate è saggio. Le sue caratteristiche incontrano, infatti, bisogni comuni in questo periodo: contrastare il caldo, regalare sensazioni di comfort, rispettare la persona e durare nel tempo. Analizziamole.

Mentre assorbe l’umidità contrastando il caldo, il lino dona comfort grazie alla sua traspirabilità

camicia rosa lino In estate il termometro supera spesso i 30° e per affrontare le giornate, specialmente nelle ore diurne, abbiamo bisogno di capi capaci di proteggerci dalla calura (o almeno di farne diminuire la percezione) e di farci sentire a nostro agio, liberi di muoverci senza preoccupazioni e costrizioni. Le fibre naturali di cui è fatto il lino assorbono rapidamente l’umidità e, così facendo, non aderiscono al corpo, regalando una sensazione di comfort e freschezza.

Oltre a ciò, la trama di questo tessuto è fatta in modo tale da permette all’aria di passare facilmente attraverso le fibre, lasciando respirare la pelle. Niente di più desiderabile in una stagione come questa!

Consente a chi lo indossa di muoversi liberamente

Assorbendo l’umidità e lasciando traspirare  la pelle, il lino consente la massima libertà di movimento. Quando infatti portate una giacca di lino fatta su misura potete sì contare su un fitting preciso, capace di valorizzare la vostra figura, ma anche su una leggerezza del materiale con cui sentirvi  disinvolti. Tuttavia, è risaputo che proprio per le stesse caratteristiche strutturali, gli indumenti realizzati interamente con questo materiale tendano a perdere la forma durante il corso della giornata. Le fibre del lino, poco elastiche, iniziano a distendersi, facendo sì che gli stessi assumano un aspetto stropicciato.

Se questo sia dannoso o meno ai fini di un ideale di eleganza dipende dai punti di vista. A nostro modo di vedere, in estate, un completo di lino anche quando visivamente segnato dall’uso è pur sempre affascinante. Sincero e fedele specchio di voi e della vostra giornata: impeccabili al mattino e più rilassati sul finire.

Può essere miscelato ad altre fibre per abiti capaci di mantenere la forma più a lungo

Tuttavia, quanti non condividano il nostro punto di vista e preferiscano avere un aspetto meno stropicciato e più elegante – alla Gatsby per intendersi – non dovranno rinunciare al lino tout court. Potranno usare delle accortezze.

La prima: optare per abiti in cui il lino sia mescolato ad altre fibre più elastiche. La seconda: togliersi la giacca ogni volta che non sia necessario indossarla. Appendendola – dove possibile – darete modo alle fibre di tornare a distendersi.

Nel primo caso le opzioni possibili sono acquistare o farsi realizzare abiti in lino e cotone, lino e seta, lino e mohair o lino e lana. Abbinamenti ideali per completi da indossare in ambienti professionali formali e semi-formali.

Saranno poi il colore e l’eventuale fantasia del lino a guidarvi nella scelta. Un modello di colore neutro vivacizzato da righe azzurre su fasce color panna di cotone – come quello disponibile in negozio – si presterà più per occasioni conviviali e/o vacanziere. Un completo monopetto, monocolore blu, grigio scuro o marrone, con vestibilità attillata, potrebbe essere perfetto per incontri professionali.

Che dire poi della variante completo di lino color panna? Indossato con un cappello Panama e un paio di mocassini di pelle scamosciata vi darà un aspetto vintage da gentleman di altri tempi.

Il lino non irrita la pelle ed è resistente nel tempo

Chi di voi non ha una camicia bianca di lino? Se la risposta è negativa correte immediatamente da noi! La troverete anche in altri colori perfetti per la stagione estiva come l’azzurro, il rosa e il cachi.

Per quanti invece hanno risposto positivamente, possiamo ipotizzare con relativa sicurezza che l’avrete acquistata qualche anno fa, consapevoli di inserire nel vostro armadio un must-have dell’abbigliamento maschile, capace di regalarvi fascino in modo disinvolto. Tuttavia, siamo anche sicuri che il motivo per cui ancora si trova nel vostro armadio è anche la sua resistenza. Le fibre di questo tessuto infatti non si degradano con l’uso, perché raggruppate in una struttura tubolare in cui prevale l’architettura longitudinale, e perché rinforzate dall’elevata componente cellulosica. Pertanto, anche se non eccessivamente elastiche, sono capaci di resistere ai danni dovuti alle abrasioni e ai lavaggi.

Non solo, poiché è fatto da fibra cava, il lino svolge anche una funzione termoregolatrice. Trattiene cioè il calore quando fuori la temperatura è fredda e lo rilascia quando è caldo. Perciò può essere utilizzato anche nella stagione invernale.

Cosa indossare sotto un abito di lino?

Veniamo a qualche nota di stile. Cosa indossare sotto un abito di lino? Abbinare lino con lino è piuttosto semplice – ed in parte scontato. Chi voglia andare sul sicuro potrà senz’altro partire da qui, optando per una camicia di lino. Chi invece desideri osare, specie in vista di un’occasione sociale come un cocktail, potrebbe optare per una camicia di popeline che con il suo aspetto semi lucido potrebbe creare un leggero contrasto interessante.

In alternativa potreste anche optare per una t-shirt in cotone o anche in lino, come quelle di Majestic e di GRP che abbiamo in negozio. Per aumentare il tasso di formalità potreste ricorrere anche ad una giacca maglia leggera. Perchè sì, ve lo avevamo detto, a certe condizioni si può indossare la t-shirt o la polo sotto una giacca.

Che scarpe abbinare con un abito di lino?

Per quanto ci piacciano le scarpe eleganti da uomo (lo avevate dedotto nel nostro recente post sulle Oxford), siamo ben consapevoli che una calzatura allacciata in estate andrebbe ad appesantire un outfit con il lino. In più non aiuterebbe a combattere il caldo.

Ecco allora che vi suggeriamo di scegliere un paio di mocassini (in pelle scamosciata o anche in denim come quelli di Paraboot, brand da scoprire di cui vi agiamo già parlato qui) o, in caso vogliate osare con un look più giovanile, un paio di sneaker. Anche una calzatura a sandalo potrebbe essere un giusto complemento per uomini più liberi di osare e sperimentare e … più sensibili al caldo.

Questi sono solo alcuni dei nostri consigli. Se volete interpellarci dal vivo veniteci a trovare in negozio o scriveteci a store@eredichiarini.it.